Luoghi della memoria

Ho partecipato dal 14 al 17 ottobre 2016 al viaggio-studio-formazione organizzato dalla Rete degli Istituti Storici della Regione Emilia-Romagna  di cui allego il programma. Il progetto è triennale.

Il viaggio ha riguardato luoghi della seconda guerra mondiale in Francia: l’occupazione italiana nella Francia del sud, lo Stato di Vichy, Lyon, Nice, la Resistenza, i luoghi di internamento. Argomenti che offrono idee, spunti e approfondimenti per i docenti e per gli studenti.  Storia che intreccia anche  Italia e Francia.

L’Istituto Storico di Modena (referente Giulia Ricci) ha i pannelli della mostra riguardante la Maison D’Izieu e la deportazione dei bambini e degli adolescenti del 4 aprile 1944. Le scuole possono richiedere i pannelli per una mostra. Ad esempio, i pannelli probabilmente verranno richiesti dalla collega di francese Lorena Lambertini del’Istituto superiore Archimede di San Giovani in Persiceto per la mostra presso il Comune stesso. La collega intende realizzare uno spettacolo nel giorno della memoria prossimo: 27 gennaio 2017.

Siti utili per visitare i luoghi indicati:

www.memorializieu.eu

http://www.chrd.lyon.fr/chrd/sections/fr/pied/english_1

www.campdesmilles.org

www.memorial-montluc.fr

Musée de la Resistance azuréenne (Nice)

Il sito del museo si articola in tre sezioni principali dedicate rispettivamente al museo, alla storia della Resistenza nella zona e al festival cinematografico riservato a pellicole sull’argomento. La sezione riservata al museo, accanto ad informazioni varie e sulla pubblicazione del bollettino del museo, offre pagine relative alla sua storia, alla descrizione delle sale in cui si articola, alla biblioteca, alla videoteca, all’archivio e agli oggetti d’epoca in esso conservati. La sezione storica contiene pagine dedicate alle testimonianze dei resistenti e alla descrizione del materiale documentario disponibile al ricercatore per la consultazione. La parte incentrata sul festival del cinema contiene una breve storia della manifestazione e pagine descrittive delle varie edizioni.

http://resistance.azur.free.fr/muhistorique.htm

http://resistenzamappe.it/

http://fondazionedelmonte.it/progetti/territorio/una-app-gratuita-sui-luoghi-della-resistenza


NOVEMBRE 2016

#CITTADINE. I SEGNI NELLE COMUNITÀ E SULLE CITTÀ

Il progetto #cittadine I segni nelle comunità e sulle città è promosso da Centro Documentazione Donna e Istituto Storico di Modena, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e il patrocinio del Comune del Modena. 
L’idea è quella di coinvolgere ragazzi e ragazze della scuola secondaria per indagare il vissuto quotidiano delle donne all’indomani del voto del 1946: come il voto modifica la percezione di sè; i cambiamenti nei rapporti privati e pubblici; le modificazioni nei costumi (luoghi di aggregazione, abbigliamento, attività del tempo libero).
Per questa indagine è possibile, sia coinvolgere direttamente gli studenti e le loro famiglie nella ricerca di oggetti/immagini/parole, sia utilizzare fonti e testimonianze che CDD e Istituto storico mettono a disposizione.
Le scuole secondarie possono aderire al progetto nell’arco del corrente anno scolastico oppure del prossimo, progettando percorsi a diversi livelli di coinvolgimento orario con esperti (attrici e regista).

Per tutte le informazioni  didattica@istitutostorico.com
http://www.istitutostorico.com/cittadine
http://www.cddonna.it/cittadine-segni-nelle-comunita-sulle-citta/

COMMEMORAZIONE 4 NOVEMBRE

VITE DI GUERRA
L’esperienza dei combattenti 
tra prima e seconda guerra mondiale

venerdì 4 novembre 2016
Sala del Combattente 
(via C. Menotti 137 – Modena)

ore 9-13 apertura a gruppi scolastici e famiglie
ore 15,30 – 19 apertura al pubblico

sabato 5 novembre 2016

ore 15,30 – 19 apertura al pubblico

La Sala del Combattente sarà aperta ogni primo sabato del mese (5 novembre, 3 dicembre, 7 gennaio, 4 febbraio, 4 marzo, 1 aprile, 6 maggio, 3 giugno) – ingresso gratuito.
Per prenotare visite guidate di scolaresche e gruppi telefonare 059 242377
Info: didattica@istitutostorico.com
http://www.istitutostorico.com/aperture_sala_del_combattente

PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

BENI CULTURALI E RICERCA STORICA

L’Istituto storico di Modena propone due percorsi formativi rivolti alle scuole secondarie di II grado di Modena e provincia, già attivabili nel corrente anno scolastico previo accordo e condivisione con le scuole interessate.
Le proposte, presentate nell’incontro promosso dall’USP di Modena lo scorso 27 ottobre, sono consultabili al seguente link
http://www.istitutostorico.com/alternanza_scuola_lavoro
Info: Elena Corghi didatticaistituto@istitutostorico.com

PASSATO PROSSIMO: LEZIONI PER UNA STORIA DEL TEMPO PRESENTE

Ciclo di conferenze
promosso da Anpi-Nonantola
in collaborazione con l’Istituto storico di Modena
giovedì 10 novembre ore 20,30
aula Mirco Sighinolfi – Nonantola

L’unione europea da Maastricht alla Brexit
Giuliano Albarani (presidente Istituto storico Modena)

prossimi incontri:
Le crisi africane, dalla guerra in Ruanda alle primavere arabe
Il Medio Oriente: la questione Israelo-palestinese, l’Iran e l’Iraq
Alle frontiere dell’Unione europea: lo spazio ex – sovietico
Info: didattica@istitutostorico.com

PIETRE DELLA MEMORIA

Prosegue anche nell’anno scolastico 2016-17 il progetto PIETRE DELLA MEMORIApromosso da A.N.M.I.G. (Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra) con il CONCORSO ESPLORATORI DELLA MEMORIA, riservato alle scuole di ogni ordine e grado dell’Emilia-Romagna.

Info: http://www.pietredellamemoria.it/

VIAEMILIADOCFEST

PROIEZIONE PER LE SCUOLE
Cittadine si diventa
La storia del voto alle donne

di Linda Tugnoli
Cinema Astra
10 novembre ore 10
INGRESSO GRATUITO

Il documentario (durata 50′) si avvale di filmati d’epoca dell’Istituto Luce che lo distribuisce e sarà proiettato alla presenza della regista.
Info e prenotazioni: didattica@istitutostorico.com 
cell. 339 7749525 -377 7055243

Scheda del film http://www.filmtv.it/film/122820/cittadine-si-diventa-la-storia-del-voto-alle-donne/

IDENTITÀ E ALTERITÀ

Rassegna Cinematografica 
a cura di Leonardo Gandini e Chiara Strozzi (UniMoRe)
promossa da La Tenda in collaborazione con l’associazione l’Asino che vola e Laboratorio Anni Settanta Modena

Il ciclo, con il sostegno della Cineteca di Bologna,  è dedicato a pellicole restaurate e approfondisce la riflessione sulle nozioni di identità/alterità e sulle relazioni complesse che le collegano

ORE 21 INGRESSO LIBERO 
La Tenda (Viale Monte Kosica – Modena)

Mercoledì 9 novembre ore 21.00
Todo Modo – E. Petri, 1976  introduce A. Molinari (Lab. Anni Settanta Modena)
Mercoledì 23 novembre ore 21.00
Rocco e i suoi fratelli – L. Visconti, 1960 introduce A.Canovi (Lab. Storia delle migrazioni Modena)
Giovedì 1 dicembre ore 21.00
I quattrocento colpi – F. Truffaut, 1959 introduce C. Strozzi (UniMoRe)
Giovedì 15 dicembre ore 21.00
I pugni in tasca – M. Bellocchio, 1965 introduce L.Gandini (UniMoRe)
http://www.comune.modena.it/salastampa/archivio-comunicati-stampa/2016/10/tenda-al-via-la-rassegna-di-film-201cidentita-e-alterita201d

ITINERARI SCUOLA-CITTA’ MEMO 2016-17

Incontro formativo 
Insegnare gli anni ’70
a cura di Cinzia Venturoli (Unibo)
lunedì 7 novembre ore 15 
(Istituto storico di Modena)

Sono aperte tutto l’anno le prenotazioni agli Itinerari-MEMO dell’Istituto storico di Modena.
Area tematica Storia/Società:
– Itinerario 323 Luoghi e itinerari di memoria
– Itinerario 332 Riprendiamo (dal)la Costituzione
– Itinerario 333 Insegnare gli anni ’70
News Itinerario 330 Risorse museali per la storia del ‘900: visite e laboratori alla Sala del combattente e al Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza italiana.
Area tematica Scienza e tecnologia: Itinerario 52 Minerali e conflitti (Museo Universitario Gemma 1786)

Info:didattica@istitutostorico.com
http://istruzione.comune.modena.it/memo/Sezione.jsp?titolo=Scopri%20gli%20itinerari%20scuola-citta%27%202016/2017&idSezione=89

VIAGGI DELLA MEMORIA 2017 IV° EDIZIONE

L’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna finanzia anche per l’anno 2017 VIAGGI DELLA MEMORIA nei luoghi maggiormente rappresentativi della storia del ‘900 per offrire strumenti di studio e formazione ai giovani cittadini.
Potranno accedere ai finanziamenti, tra gli altri, le scuole primarie e secondarie di ogni ordine e grado della Regione Emilia-Romagna.
Gli Istituti storici provinciali svolgono la funzione di consulenti tecnico-scientifici per l’Assemblea legislativa rispetto ai progetti di Viaggi della Memoria organizzati da scuole, enti, associazioni, istituzioni presenti sulle varie province del territorio regionale.
Gli interessati devono far pervenire i progetti all’Istituto storico di Modena  entro il 1° dicembre 2016.
L’Istituto storico di Modena ha in programma per il 2017 un viaggio di formazione storico-memoriale in FRANCIA per la secondaria di I e di II grado.
Info: didattica@istitutostorico.com

1956

11 novembre 2016 ore 9,30-17
GIORNATA DI STUDI
Aula Ruffilli – Palazzo Hercolani 
Strada Maggiore, 45 – Bologna

Gli sviluppi dei fatti ungheresi del 1956, e in generale il processo di destalinizzazione, non possono prescindere dal contesto internazionale e dal ruolo delle due grandi potenze mondiali. Essi impattano il blocco sovietico e la dialettica interna alle sinistre europee occidentali, oltre ad intrecciarsi nella storia internazionale con la crisi di Suez.
La storiografia riconosce l’anno 1956 periodizzante per la storia politica, culturale, ideologica e delle relazioni internazionali e, a sessant’anni dagli avvenimenti ungheresi, la giornata intende fare il punto sull’avanzamento degli studi storici sull’argomento.

http://www.istitutostorico.com/1956

PROSSIMAMENTE

ITALIA REPUBBLICANA, UNA STORIA DA INSEGNARE

CORSO DI FORMAZIONE
ISTITUTO STORICO-MEMO

12 e 15 dicembre 2016 – 9 gennaio 2017
Sala Ulivi (via C. Menotti 137)

La conoscenza dei settant’anni dell’Italia repubblicana è decisiva per la comprensione del tempo presente e per l’orientamento sociale e la formazione civica degli studenti, nonostante sia poco affrontata nei programmi scolastici annuali. Il corso intende presentare ai docenti gli esiti della ricerca storica più aggiornata sul periodo repubblicano e sollecitare riflessioni e spunti di approfondimento che possano tradursi in strumenti efficaci nell’insegnamento.
Il corso è inoltre finalizzato a costituire un gruppo di progetto che, coordinato dall’Istituto storico, approfondisca i temi affrontati e li sperimenti didatticamente in classe.
Programma
Lorenzo Bertucelli (Unimore), La nascita della Repubblica –  12 dicembre 2016
Mirco Dondi (Unibo), L’Italia negli anni Sessanta e Settanta – 15 dicembre 2016
Giuliano Albarani (Unimore), Gli ultimi trent’anni – 9 gennaio 2017
Info: http://www.istitutostorico.com/italia_repubblicana_una_storia_da_insegnare
Iscrizioni: negri.francesca@fermi.mo.it

RISORSE

Rivista INSMLI di didattica della storia

Per accedere al sito: http://www.novecento.org/

ATLANTE DELLE STRAGI NAZISTE E FASCISTE IN ITALIA

Per accedere al sito http://www.straginazifasciste.it

E-REVIEW
Rivista degli Istituti Storici dell’Emilia-Romagna in rete

Per accedere al sito: http://e-review.it/

MODENA 900
App dedicata ai segni di memoria nelle strade e nelle piazze della città

Per accedere al sito:
http://www.istitutostorico.com/modena900

RESISTENZA MAPPE
Percorsi urbani della Resistenza. Progetto Regionale

Per accedere al sito:
http://www.istitutostorico.com/resistenzamappe

Newsletter a cura della Sezione Didattica e Formazione
Istituto storico di Modena
info: +39 059 219442 – 242377
http://www.istitutostorico.com/
didattica@istitutostorico.com

DOVE SIAMO: via Ciro Menotti 137 – 41121 Modena
ORARI: da lunedì a giovedì ore 9-13; martedì e giovedì ore 15-19
venerdì chiuso


NOVEMBRE 2016
#CITTADINE. I SEGNI NELLE COMUNITÀ E SULLE CITTÀ
Il progetto #cittadine I segni nelle comunità e sulle città è promosso da Centro Documentazione Donna e Istituto Storico di Modena, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e il patrocinio del Comune del Modena. 
L’idea è quella di coinvolgere ragazzi e ragazze della scuola secondaria per indagare il vissuto quotidiano delle donne all’indomani del voto del 1946: come il voto modifica la percezione di sè; i cambiamenti nei rapporti privati e pubblici; le modificazioni nei costumi (luoghi di aggregazione, abbigliamento, attività del tempo libero).
Per questa indagine è possibile, sia coinvolgere direttamente gli studenti e le loro famiglie nella ricerca di oggetti/immagini/parole, sia utilizzare fonti e testimonianze che CDD e Istituto storico mettono a disposizione.
Le scuole secondarie possono aderire al progetto nell’arco del corrente anno scolastico oppure del prossimo, progettando percorsi a diversi livelli di coinvolgimento orario con esperti (attrici e regista).
COMMEMORAZIONE 4 NOVEMBRE
VITE DI GUERRA
L’esperienza dei combattenti 
tra prima e seconda guerra mondiale
venerdì 4 novembre 2016
Sala del Combattente 
(via C. Menotti 137 – Modena)
ore 9-13 apertura a gruppi scolastici e famiglie
ore 15,30 – 19 apertura al pubblico
sabato 5 novembre 2016
ore 15,30 – 19 apertura al pubblico
La Sala del Combattente sarà aperta ogni primo sabato del mese (5 novembre, 3 dicembre, 7 gennaio, 4 febbraio, 4 marzo, 1 aprile, 6 maggio, 3 giugno) – ingresso gratuito.
Per prenotare visite guidate di scolaresche e gruppi telefonare 059 242377
Info: didattica@ istitutostorico.com 
http://www.istitutostorico. com/aperture_sala_del_ combattente
PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
BENI CULTURALI E RICERCA STORICA
L’Istituto storico di Modena propone due percorsi formativi rivolti alle scuole secondarie di II grado di Modena e provincia, già attivabili nel corrente anno scolastico previo accordo e condivisione con le scuole interessate.
Le proposte, presentate nell’incontro promosso dall’USP di Modena lo scorso 27 ottobre, sono consultabili al seguente link 
http://www.istitutostorico. com/alternanza_scuola_lavoro
Info: Elena Corghi didatticaistituto@ istitutostorico.com
PASSATO PROSSIMO: LEZIONI PER UNA STORIA DEL TEMPO PRESENTE
Ciclo di conferenze
promosso da Anpi-Nonantola
in collaborazione con l’Istituto storico di Modena
giovedì 10 novembre ore 20,30
aula Mirco Sighinolfi – Nonantola

L’unione europea da Maastricht alla Brexit
Giuliano Albarani (presidente Istituto storico Modena)
prossimi incontri:
Le crisi africane, dalla guerra in Ruanda alle primavere arabe
Il Medio Oriente: la questione Israelo-palestinese, l’Iran e l’Iraq
Alle frontiere dell’Unione europea: lo spazio ex – sovietico
Info: 
didattica@ istitutostorico.com
PIETRE DELLA MEMORIA
Prosegue anche nell’anno scolastico 2016-17 il progetto PIETRE DELLA MEMORIApromosso da A.N.M.I.G. (Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra) con il CONCORSO ESPLORATORI DELLA MEMORIA, riservato alle scuole di ogni ordine e grado dell’Emilia-Romagna.
VIAEMILIADOCFEST
PROIEZIONE PER LE SCUOLE
Cittadine si diventa
La storia del voto alle donne
 
di Linda Tugnoli
Cinema Astra
10 novembre ore 10
INGRESSO GRATUITO
Il documentario (durata 50′) si avvale di filmati d’epoca dell’Istituto Luce che lo distribuisce e sarà proiettato alla presenza della regista.
Info e prenotazioni: didattica@ istitutostorico.com 
cell. 339 7749525 -377 7055243
IDENTITÀ E ALTERITÀ
Rassegna Cinematografica 
a cura di Leonardo Gandini e Chiara Strozzi (UniMoRe) 
promossa da La Tenda in collaborazione con l’associazione l’Asino che vola e Laboratorio Anni Settanta Modena
Il ciclo, con il sostegno della Cineteca di Bologna,  è dedicato a pellicole restaurate e approfondisce la riflessione sulle nozioni di identità/alterità e sulle relazioni complesse che le collegano
ORE 21 INGRESSO LIBERO 
La Tenda (Viale Monte Kosica – Modena)     
Mercoledì 9 novembre ore 21.00
Todo Modo – E. Petri, 1976  introduce A. Molinari (Lab. Anni Settanta Modena)
Mercoledì 23 novembre ore 21.00
Rocco e i suoi fratelli – L. Visconti, 1960 introduce A.Canovi (Lab. Storia delle migrazioni Modena)
Giovedì 1 dicembre ore 21.00
I quattrocento colpi – F. Truffaut, 1959 introduce C. Strozzi (UniMoRe)
Giovedì 15 dicembre ore 21.00
I pugni in tasca – M. Bellocchio, 1965 introduce L.Gandini (UniMoRe)
http://www.comune.modena.it/ salastampa/archivio- comunicati-stampa/2016/10/ tenda-al-via-la-rassegna-di- film-201cidentita-e- alterita201d
ITINERARI SCUOLA-CITTA’ MEMO 2016-17
Incontro formativo 
Insegnare gli anni ’70
a cura di Cinzia Venturoli (Unibo)
lunedì 7 novembre ore 15 
(Istituto storico di Modena)
Sono aperte tutto l’anno le prenotazioni agli Itinerari-MEMO dell’Istituto storico di Modena.
Area tematica Storia/Società:
– Itinerario 323 Luoghi e itinerari di memoria
– Itinerario 332 Riprendiamo (dal)la Costituzione
– Itinerario 333 Insegnare gli anni ’70
News Itinerario 330 Risorse museali per la storia del ‘900: visite e laboratori alla Sala del combattente e al Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza italiana.
Area tematica Scienza e tecnologia: Itinerario 52 Minerali e conflitti (Museo Universitario Gemma 1786)
VIAGGI DELLA MEMORIA 2017 IV° EDIZIONE
L’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna finanzia anche per l’anno 2017 VIAGGI DELLA MEMORIA nei luoghi maggiormente rappresentativi della storia del ‘900 per offrire strumenti di studio e formazione ai giovani cittadini.
Potranno accedere ai finanziamenti, tra gli altri, le scuole primarie e secondarie di ogni ordine e grado della Regione Emilia-Romagna.
Gli Istituti storici provinciali svolgono la funzione di consulenti tecnico-scientifici per l’Assemblea legislativa rispetto ai progetti di Viaggi della Memoria organizzati da scuole, enti, associazioni, istituzioni presenti sulle varie province del territorio regionale.
Gli interessati devono far pervenire i progetti all’Istituto storico di Modena  entro il 1° dicembre 2016.
L’Istituto storico di Modena ha in programma per il 2017 un viaggio di formazione storico-memoriale in FRANCIA per la secondaria di I e di II grado.
Info: didattica@ istitutostorico.com
1956
11 novembre 2016 ore 9,30-17
GIORNATA DI STUDI
Aula Ruffilli – Palazzo Hercolani 
Strada Maggiore, 45 – Bologna
Gli sviluppi dei fatti ungheresi del 1956, e in generale il processo di destalinizzazione, non possono prescindere dal contesto internazionale e dal ruolo delle due grandi potenze mondiali. Essi impattano il blocco sovietico e la dialettica interna alle sinistre europee occidentali, oltre ad intrecciarsi nella storia internazionale con la crisi di Suez.
La storiografia riconosce l’anno 1956 periodizzante per la storia politica, culturale, ideologica e delle relazioni internazionali e, a sessant’anni dagli avvenimenti ungheresi, la giornata intende fare il punto sull’avanzamento degli studi storici sull’argomento.
PROSSIMAMENTE
ITALIA REPUBBLICANA, UNA STORIA DA INSEGNARE
CORSO DI FORMAZIONE
ISTITUTO STORICO-MEMO

12 e 15 dicembre 2016 – 9 gennaio 2017
Sala Ulivi (via C. Menotti 137)
La conoscenza dei settant’anni dell’Italia repubblicana è decisiva per la comprensione del tempo presente e per l’orientamento sociale e la formazione civica degli studenti, nonostante sia poco affrontata nei programmi scolastici annuali. Il corso intende presentare ai docenti gli esiti della ricerca storica più aggiornata sul periodo repubblicano e sollecitare riflessioni e spunti di approfondimento che possano tradursi in strumenti efficaci nell’insegnamento.
Il corso è inoltre finalizzato a costituire un gruppo di progetto che, coordinato dall’Istituto storico, approfondisca i temi affrontati e li sperimenti didatticamente in classe.
Programma
Lorenzo Bertucelli (Unimore), La nascita della Repubblica –  12 dicembre 2016
Mirco Dondi (Unibo), L’Italia negli anni Sessanta e Settanta – 15 dicembre 2016
Giuliano Albarani (Unimore), Gli ultimi trent’anni – 9 gennaio 2017
Info: http://www.istitutostorico. com/italia_repubblicana_una_ storia_da_insegnare
Iscrizioni: negri.francesca@ fermi.mo.it
RISORSE
Rivista INSMLI di didattica della storia
Per accedere al sito: http://www.novecento. org/
ATLANTE DELLE STRAGI NAZISTE E FASCISTE IN ITALIA
Per accedere al sito http://www. straginazifasciste.it
E-REVIEW
Rivista degli Istituti Storici dell’Emilia-Romagna in rete
Per accedere al sito: http://e-review.it/
MODENA 900
App dedicata ai segni di memoria nelle strade e nelle piazze della città
RESISTENZA MAPPE
Percorsi urbani della Resistenza. Progetto Regionale
Newsletter a cura della Sezione Didattica e Formazione
Istituto storico di Modena
info: +39 059 219442 – 242377 
http://www.istitutostorico. com/
didattica@istitutostorico.com
DOVE SIAMO: via Ciro Menotti 137 – 41121 Modena
ORARI: da lunedì a giovedì ore 9-13; martedì e giovedì ore 15-19
venerdì chiuso

 

Progetto ConCITTADINI – mappa interattiva

Al seguente http://mappegis.regione.emilia-romagna.it/gstatico/documenti/concittadini/ è possibile accedere alla mappa interattiva realizzata dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Progetto conCittadini – Diritti  Partrimonio- Passeggiando per Bologna … il Museo diffuso da Carducci al Fiera District – del CPIA Metropolitano di Bologna.

La mappa è l’esito finale  di raccolta delle attività svolte durante lo svolgimento del Progetto. Nella mappa interattiva sono stati caricati i punti in cui si è svolto e  realizzato il percorso del Progetto con gli studenti del CPIA. I punti della mappa presentano, quindi,  le molteplici attività svolte con gli studenti del CPIA Metropolitano di Bologna che hanno partecipato attivamente al Progetto  Passeggiando per Bologna … il Museo diffuso da Carducci al Fiera District  e che navigano nella mappa con molto piacere!

www.casacarducci.it


PIA 2 Metropolitano di Bologna

Video e Mappa Geopoetica realizzati  per il progetto “ Io Amo I beni culturali “      IBC- Istituto dei Beni Culturali – Regione Emilia-Romagna V edizione a.s. 2015-2016

Video “ Carducci e i giovani tra Bologna e il Mondo”        https://youtu.be/MSU0_SP243s

Giovedì 19 maggio 2016 alle ore 18  nel Giardino memoriale di Casa Carducci – Piazza Carducci 5, Bologna- spettacolo teatrale

 

Carducci e i giovani tra Bologna e il mondo

 

Gli attori dello spettacolo sono gli studenti stranieri, di diversa provenienza europea ed extra-europea, del CPIA 2 Metropolitano di Bologna (Centro per l’Istruzione degli Adulti) che, guidati dalla Compagnia Teatro dell’Argine e diretti da Deborah Fortini, propongono sul tema un reading di poesie con accompagnamento musicale, performance scenico-teatrale e assaggi “letterari” multiculturali.
Lo spettacolo è l’esito finale del progetto Carducci e i giovani tra Bologna e il mondo premiato nell’ambito della V. edizione (2015-15) del concorso regionale “Io amo i beni culturali” promosso dall’Istituto per i Beni Culturali.
A idearlo il CPIA di Bologna che ha coinvolto, come partner principale per la sua attuazione, Casa Carducci e il giardino che circonda la dimora storica, dove spicca il monumento di Leonardo Bistolfi in onore del poeta, parte integrante della casa-museo. Il progetto ha realizzato un percorso multidisciplinare e interculturale che ha visto coniugati i diversi aspetti letterario-poetico, naturalistico, storico, geografico e geologico, artistico dei luoghi carducciani a Bologna e ha presentato originali accostamenti fra le opere di Carducci e le tradizioni letterarie e culturali di altri paesi.

Il progetto, nelle sue molteplici articolazioni, ha stimolato la conoscenza di Bologna, dei suoi luoghi principali, della sua storia, favorendo la lettura espressiva, la competenza lessicale, le abilità di scrittura e di ascolto. Gli studenti hanno letto alcune poesie di Giosuè Carducci e ne hanno tratto spunto per riflessioni ed elaborazioni scritte su temi universali quali gli affetti per la propria terra e le persone più care.

 

Ingresso libero e gratuito.

Mappa Geopoetica  “Carducci e giovani tra Bologna e il mondo”           http://goo.gl/US9KF3

……………………………………………………………………………………………………………………………………………….

Mappa interattiva “ Passeggiando per Bologna …il Museo diffuso da Carducci al Fiera District” realizzata per il progetto conCittadini  Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna  a.s. 2015-2016

http://mappegis.regione.emilia-romagna.it/gstatico/documenti/concittadini/

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Siti utili:

www.casacarducci.it

www.assemblea.emr.it/cittadinanza

http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/geologia/

www.comune.bologna.it/museorisorgimento/

 

www.sma.unibo.it/il-sistema-museale/ortobotanico-ed-erbario

 

www.itcteatro.it/

 

http://ibc.regione.emilia-romagna.it/


MERCOLEDI’ 23 NOVEMBRE, POMERIGGIO

Presso la sala A della Terza Torre della Regione Emilia-Romagna (viale della Fiera 8, Bologna) saranno presentati, nel corso del pomeriggio, gli esiti dei progetti vincitori del concorso Io amo i beni culturali, 5. ed. (a.s. 2015-2016) bandito da IBACN.

Nell’occasione saranno fruibili anche i documenti del progetto Carducci e i giovani tra Bologna e il mondo realizzato dal CPIA Metropolitano di Bologna (Centro di istruzione per gli adulti) in collaborazione con Casa Carducci e il Teatro dell’Argine. Un filmato, una mappa geopoetica e altri documenti…

Informazioni nel sito dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.

colore

Piazza Giosuè Carducci, 5
40125 Bologna, Italia
Tel 051. 347592 Fax  051. 4292820
CasaCarducci@comune.bologna.it   Casa Carducci